L’AZIENDA

Dal 1880 la nostra famiglia produce i vini tipici della Val d’Arda, seguendo il metodo della fermentazione naturale in bottiglia.

Nel 1920 Giacomo Gandolfi fondò l’omonima Azienda.

Tutt’oggi, il nipote Giacomo continua l’attività con la sua famiglia.

 


 LAVORAZIONE

Le nostre uve vengono raccolte a mano e pigiate in giornata durante la vendemmia, solitamente nel mese di settembre.

Successivamente si procede alla lavorazione in cantina con  travasi, periodi di riposodecantazione, filtraggi .

A febbraio il “VINO NUOVO” sarà pronto. Una parte riposerà maturando nelle fresche botti di cemento fino all’imbottigliamento; un’ altra parte invece può cominciare ad essere venduta in damigiana.

L’imbottigliamento avviene agli inizi della primavera.

Il vino imbottigliato continuerà a maturare poi nella nostra cantina per un anno prima della vendita: durante questo periodo il vino si affina nel gusto e nel colore, diventando frizzante grazie alla RIFERMENTAZIONE NATURALE IN BOTTIGLIA.

Una parte di vino verrà comunque tenuta tutto l’anno in botte per chi preferisse usare taniche e damigiane anche dopo il periodo primaverile.  Col passare dei mesi estivi però, il vino rimarrà fermo e non frizzerà una volta imbottigliato.

 


Scorci di vigneto

(ed altre fotografie: Azienda Vitivinicola Giacomo Gandolfi  )